Opificio delle Pietre Dure

Scarica il PDF

Logo OPD

 

L’Opificio delle Pietre Dure di Firenze svolge un ruolo fondamentale di consulenza per la supervisione sulle indagini diagnostiche e conoscitive preliminari e la messa a punto del progetto di restauro delle pitture murali di Leonardo da Vinci presso la Sala delle Asse.

 

L’Opificio delle Pietre Dure nasce come Istituto a competenza nazionale nel 1975, dall’unione di due diverse realtà attive da tempo nel campo della produzione artistica e della conservazione delle opere d’arte a Firenze: l’antico e rinomato Opificio, fondato nel 1588 come manifattura di corte e trasformato in istituto di restauro verso la fine dell’Ottocento, e il Laboratorio di restauro, sorto all’interno della Soprintendenza nel 1932, grandemente poi sviluppatosi nella nuova sede della Fortezza da Basso in seguito all’alluvione di Firenze del 1966.

 

Logo MiBAC

Fluorescenza all’ultravioletto

Attualmente l’Opificio è uno degli Istituti centrali del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. La sua attività si esplica in tre settori principali: la conservazione propriamente detta, tramite gli undici settori specialistici di restauro ed i circa 60 restauratori; la ricerca, sia pura sia soprattutto applicata ai casi in corso di restauro, organizzata intorno al Laboratorio scientifico;
la didattica tramite la Scuola di Alta Formazione e un’intensa attività di stage in rapporto con analoghi istituti italiani e internazionali.

www.opificiodellepietredure.it

Compatibile con Internet Explorer dalla versione 7, Firefox, Chrome, Safari e Opera.